Diceva Mark Twain, "E' più facile ingannare la gente piuttosto che convincerla di essere stata ingannata"
Omero è una continua fonte di frustrazione per gli archeologi, per i filologi e tutti i commentatori... centinaia di pagine con migliaia di nomi, eventi, riferimenti, località ecc. che però finiscono con il confondere le idee anziché aiutarci a chiarirle. Ma se invece la soluzione fosse diversa da quelle faticosamente elaborate nei secoli dai letterati? Perché Omero continuava a lodare l'arte dell'inganno? Perché dormiva... o perché è lui che ha ingannato tutti per 3000 anni? E i miti sono soltanto delle belle favole oppure nascono da eventi reali di cui si comincia solo ora a intravvedere l'origine?

sito in inglese-english version
http://cunninghomer.blogspot.it/


domenica 4 ottobre 2020

OMERO ERA UN BIOLOGO???

 


  Abbiamo già accennato all'abilità dei chirurghi, nonché delle conoscenze erboristiche e anatomiche, ma una straordinaria testimonianza della sapienza degli antichi ci viene da un passo dell'Iliade, che non può lasciar alcun dubbio sulla sua interpretazione. Achille sta piangendo la morte del fraterno amico Patroclo, e si lamenta con la madre Teti:

"ho paura che intanto nel forte figlio di Menezio

entrino mosche per le piaghe aperte dal bronzo

e facciano nascere vermi, sfigurino il corpo-

la vita è stata uccisa-marcisca tutta la carne…"

E gli rispose allora la dea Teti piedi d'argento:

"Creatura, questo non ti preoccupi in cuore

cercherò io d'allontanare la razza selvaggia,

le mosche, che gli uomini uccisi in guerra divorano" (Il., XIX, 24-32)

Ebbene, fino a quattro secoli fa, seguendo ancora gli insegnamenti di Aristotele, si credeva che le mosche nascessero per "generazione spontanea" dalla carne morta. Solo nel 1668, in seguito agli esperimenti di un valente medico e scienziato (e pure poeta!), Francesco Redi, che trasse l'intuizione proprio da questo brano dell'Iliade, fu possibile confutare tale teoria e dimostrare che le mosche nascevano dalle uova di altre mosche che le depositavano nella carne in putrefazione, ma non erano un prodotto spontaneo della putrefazione stessa. Quindi Omero ci dà notizia di uno dei principi fondamentali della moderna biologia, con più di due millenni di anticipo! E una tale straordinaria scoperta è rimasta per tutto quel tempo sotto gli occhi di coloro che poi dicevano che Omero dormiva… Anche questo elemento deve far ritenere che la base culturale omerica sia abbastanza distante dal modo comune di pensare degli antichi Greci. https://astutoomero.blogspot.com/

 Tutto quello che leggete in questo sito (e molto di più) si trova nella nuova edizione del libro che potete prenotare fin da ora a prezzo scontato qui  https://astutoomero.blogspot.com/2017/07/neomecenatismo.html

Nessun commento:

Posta un commento