Diceva Mark Twain, "E' più facile ingannare la gente piuttosto che convincerla di essere stata ingannata"
Omero è una continua fonte di frustrazione per gli archeologi, per i filologi e tutti i commentatori... centinaia di pagine con migliaia di nomi, eventi, riferimenti, località ecc. che però finiscono con il confondere le idee anziché aiutarci a chiarirle. Ma se invece la soluzione fosse diversa da quelle faticosamente elaborate nei secoli dai letterati? Perché Omero continuava a lodare l'arte dell'inganno? Perché dormiva... o perché è lui che ha ingannato tutti per 3000 anni? E i miti sono soltanto delle belle favole oppure nascono da eventi reali di cui si comincia solo ora a intravvedere l'origine?

sito in inglese-english version
http://cunninghomer.blogspot.it/


mercoledì 7 ottobre 2020

Funerale di "Patroclo" in Germania

 La descrizione, molto ricca di particolari, del funerale di Patroclo (Iliade, libro XXIII), ricorda in pieno le caratteristiche dei funerali celtici o germanici, con il sacrificio di dodici giovani prigionieri troiani, montoni, buoi, cani, cavalli, e con la raccolta delle ceneri in un urna d'oro: nell'archeologia greca si cominciano a trovare urne metalliche nel XII secolo a.C., ma esse diventano improvvisamente molto più comuni solo nell’VIII secolo. Nel 2020 è stata trovata nella località di Brücken-Hackpfüffel, in Sassonia, la sepoltura di un nobile germanico del V secolo dopo Cristo, in cui erano presenti i corpi sacrificati di bovini, cavalli, cani e di sei giovani donne, a riprova della persistenza persino di certi sanguinosi rituali.

 https://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-8759147/Ancient-Germanic-lord-unearthed-1-500-year-old-tomb-circle-six-women-cauldron.html 

 
 Tutto quello che leggete in questo sito (e molto di più) si trova nella nuova edizione del libro che potete prenotare fin da ora a prezzo scontato qui  https://astutoomero.blogspot.com/2017/07/neomecenatismo.html

 


Nessun commento:

Posta un commento