Diceva Mark Twain, "E' più facile ingannare la gente piuttosto che convincerla di essere stata ingannata"
Omero è una continua fonte di frustrazione per gli archeologi, per i filologi e tutti i commentatori... centinaia di pagine con migliaia di nomi, eventi, riferimenti, località ecc. che però finiscono con il confondere le idee anziché aiutarci a chiarirle. Ma se invece la soluzione fosse diversa da quelle faticosamente elaborate nei secoli dai letterati? Perché Omero continuava a lodare l'arte dell'inganno? Perché dormiva... o perché è lui che ha ingannato tutti per 3000 anni? E i miti sono soltanto delle belle favole oppure nascono da eventi reali di cui si comincia solo ora a intravvedere l'origine?

sito in inglese-english version
http://cunninghomer.blogspot.it/


venerdì 9 ottobre 2020

EHHH, MA ACHILLE E PATROCLO... MADDECHE'!!!

 Ma torniamo ad Achille, e approfittiamone per smentire un pettegolezzo che circola da un po’ di tempo (almeno 2500 anni!): non c’è alcun motivo di pensare che tra lui e il suo amico fraterno Patroclo ci fosse una sorta di relazione omosessuale! Omero non ne accenna mai, si tratta di una diceria nata in epoche successive, ad opera di qualche mitografo (forse pure un po’… mitomane): anzi, la famosa “Ira di Achille”, non è rivolta contro i nemici Troiani, ma nasce proprio perché il suo capo Agamennone gli frega la schiava preferita Briseide, e non credo che Achille avesse motivo di adirarsi perché la bella biondona era particolarmente brava a cucinare o a rammendare i calzini! E ad un certo punto della narrazione (Iliade IX, 664-668), Achille e Patroclo se ne vanno tranquillamente a letto con delle altre belle schiave: solo per utilizzarle come scaldini? Ma va’ là! 


Tutto quello che leggete in questo sito (e molto di più) si trova nella nuova edizione del libro che potete prenotare fin da ora a prezzo scontato qui  https://astutoomero.blogspot.com/2017/07/neomecenatismo.html

 
SVALVOLATI ON - THE - ROAD - ONLY HARLEY DAVIDSON

Nessun commento:

Posta un commento